Oggi il mercato dello snowboard è veramente vasto. I marchi non si contano più e ognuno di loro offre svariati modelli. Scegliere la tavola in tutto questo assortimento non è affatto facile. Uno dei metodi migliori per fare la giusta scelta è quello di provare diverse tavole in occasione ad esempio delle giornate test spesso organizzate dai maggiori produttori. Tuttavia significa

impiegare a volte un'intera giornata di snow e in molti casi fare lunghe code per provare le tavole di maggiore interesse. 

La seconda strada che potete percorrere è quella di farvi consigliare dal vostro negoziante di fiducia. In questo caso le cose saranno nettamente più semplici. Dovete spiegargli innanzitutto il vostro livello e soprattutto cosa vi piace fare. Se in pratica con la vostra futura tavola intendete andare soprattutto in pista, in park, in neve fresca, o fare un pò di tutto. Personalmente, da negoziante, cerco di provare ogni anno tutte le tavole che acquisto in negozio. Conoscendo bene ogni tavola mi è molto più facile consigliare la giusta tavola ad ogni cliente.

Lunghezza della tavola 

La scelta della lunghezza giusta della tavola dipende principalmente  dalla tua altezza e peso. In generale, snowboard più corti sono più manovrabili mentre quelli più lunghi richiedono più forza ma più veloci e stabili. Ecco le variabili da considerare:

  •  statura: in generale, una tavola che arriva tra il mento e il naso e da considerarsi di una lunghezza corretta.
  • -peso: Ogni misura nasce per flettere con determinati pesi. Per capirci meglio un 155 ad esempio normalmente è progettato per lavorare al meglio con rider di peso di circa 75Kg. Il margine può essere piuttosto ampio e normalmente nelle etichette o sui cataloghi troviamo le caratteristiche tecniche tra cui anche il peso del rider per cui ogni misura è consigliata. 
  • Neve/terreno: se ami la neve fresca e il freeride scegli una tavola più lunga per una grande galleggiabilità. Se al contrario sei appassionato di park e  jibbing orientati su tavole più corte . Se ancora sei un freerider incallito e intendi fare backcountry ricorda di calcolare che avrai molto peso in più di un normale rider (zaino, pala, arva, acqua ecc) quindi quando scegli la tavola abbonda in lungezza e larghezza.

 

Larghezza della tavola

Un altro fattore da considerare nella scelta della tavola è la larghezza. Snowboarder con un numero di piede dal 11 in su potrebbero avere problemi di interferenza dello scarpone sulla neve usando tavole di larghezza standard. In pratica  quando la punta del piede e il tallone dello scarpone escono troppo dai bordi della tavola. Per evitare questo problema, se presente, si possono aumentare gli angoli degli attacchi così da diminuire la sporgenza o aumentare lo stance così da usare la parte della tavola più larga. Se questo non basta però dovremmo scegliere uni snowboard wide. Le tavole wide sono tavole con una larghezza maggiorata proprio per chi ha piedi grandi. Offrono un maggiore galleggiamento in neve fresca e maggiore stabilità ma di contro risultano più lente nel cambio di lamina cioè nella velocità a passare da una lamina all'altra ad esempio in una serpentina.

Flex Tavola

Se sei un principiante orientati su tavole medio morbide. Una tavola più morbida, infatti, gira a velocità inferiori e con raggi di curva pi stretti. Se si di livello più avanzato e vai su tutti i terreni allora una tavola più rigida ti darà un grande controllo in curva e una migliore risposta ai tuoi comandi, ma attenzione a non esagerare con la rigidità altrimenti potresti trovare una tavola molto stancante. (in realtà negli ultimi anni le tavole veramente rigide sono scomparse quasi completamente) Per rendersi conto del flex una delle prove più semplici è quella di spingere con la mano al centro della tavola e confrontarla con altre.

Prova di flex su una tavola

 Sidecut Raggio di Curva tavola

E' la misura del raggio di curva. Minore è tale misura più stretta sarà la curva sulla neve. Maggiore è il sidecut dichiarato più ampie saranno le curve fatte con questa tavola. Se sei alle prime armi scegli una tavola con un raggio di curva piuttosto grande.

Lamina effetiva delle Tavole Snowboard

La lamina effettiva delle tavole snowboard é la parte della tavola che effetivamente sta a contatto con la neve. Maggiore è la lamina maggiore sarà la stabilità alle alte velocità e più lamina taglierà la neve in curva. Più corta è la lamina effettiva più facile sarà curvare e fare tricks.

Materiali e Tecniche di costruzione tavole

In questo punto non è possibile elencare tutti i materiali e le loro caratteristiche, nomi, brevetti, tecniche, tecnologie, ma alcune cose è importante saperle.
Le tavole possono essere costruite con tre tecnologie differenti: Sidewall, Cap e Ibrida (o half cap).


Cap : in queste tavole la parte superiore della tavola scende fino alla lamina curvando intorno allo spigolo, si ha quindi una continuità tra parte superiore e laterale della tavola. Questa tecnologia, oggi poco usata, ha un costo basso e ottime doti di robuestezza.
Sidewall: in questo caso si hanno più strati e un parte laterale della tavola visibile e separata. Queste tavole sono durevoli e più facili da riparare e permettono un flex molto omogeneo.

Sezione delle principali costruzioni

Core Tavole da Snowboard:

il materiale del core e cioè dell'anima attorno a cui tutta la tavola viene costruita, è di legno o di schiuma. Le anime in legno sono le più comuni perché sono solide, durature e con un'ottima risposta. Molti tipi di legno vengono usati per le anime più o meno pregiati e con caratteristiche diverse.

Anima in legno di uno snowboard

Laminazione:un altro fattore fondamentale per la scelta della tavola è il tipo di laminazione. Probabilmente hai già sentito parlare di biassiale, triassiale e quadriassiale. Le laminazioni sono gli strati incrociati di fibra che vengono applicati sopra l'anima in legno per conferire pop e calibrarne la torsione. In linea di massima se sei alle prime armi opta per una laminazione biassiale dette anche biax. Le laminazioni più alte offrono maggiore pop, maggiore tenuta alle alte velocità e nelle manovre molto potenti. 

fibra biassiale pronta per il montaggio


Soletta tavole snowboard:

Nelle tavole da snowboard il materiale usato per le solette è di solito il poliuretano e può essere sinterizzato o estruso. Le solette sinterizzate sono ottenute scaldando polveri di polimeri che così si aggregano con la tavola. Le sinterizzate sono solette resistenti, veloci e tengono bene la sciolina. Le solette estruse sono ottenute con un estrusione diretta sulla tavola e sono facili da riparare e meno costose.

Fonte parziale: www.mgsnowboard.com